Questo sito utilizza cookie tecnici per annunci non profilati sulla tua esperienza di navigazione e cookie di terze parti per mostrarti invece annunci personalizzati in linea con le tue preferenze di navigazione.

Per conoscere quali annunci di terze parti sono visibili sulle nostre pagine leggi l'informativa.
Per negare il consenso dei soli cookie relativi alla profilazione clicca qui.

Puoi invece acconsentire all'utilizzo dei cookie personalizzati accettando questa informativa.

ACCETTA

Bonus ristrutturazione bagno

Ristrutturazione bagni: agevolazioni fiscali con Bagni Italiani

contatta
CONTATTA

Bonus ristrutturazione bagno 1

Bonus ristrutturazione bagno 1

Thumbnail Bonus ristrutturazione bagno 1
Bonus ristrutturazione bagno 2

Bonus ristrutturazione bagno 2

Thumbnail Bonus ristrutturazione bagno 2
Bonus ristrutturazione bagno 3

Bonus ristrutturazione bagno 3

Thumbnail Bonus ristrutturazione bagno 3
Bonus ristrutturazione bagno 4

Bonus ristrutturazione bagno 4

Thumbnail Bonus ristrutturazione bagno 4

Agevolazioni fiscali per ristrutturazione bagni

Con Bagni Italiani è possibile rifare il bagno di casa a metà prezzo grazie alle agevolazioni fiscali previste dallo Stato: con il Bonus Ristrutturazione Bagno, infatti, è possibile ricevere un rimborso del 50% delle spese sostenute fino ad un limite massimo di 96.000€.

Bagni Italiani sconta immediatamente ai suoi clienti il 50% in fattura grazie alla Cessione del Credito: l’azienda anticipa al cliente la somma che avrebbe detratto in 10 anni dalle imposte e la recupera successivamente come credito d'imposta.

Chi vuole ristrutturare il proprio bagno, quindi, non deve preoccuparsi di nulla: il servizio offerto da Bagni Italiani contempla tutto, dalle pratiche per le agevolazioni fiscali allo smaltimento dei rifiuti, compresa la pulizia dei locali rinnovati.


Quando spetta il Bonus Ristrutturazione Bagno

Lo sconto in fattura per ristrutturazione bagno permette di fare i lavori di rifacimento a condizioni davvero convenienti, perché trasferisce alle imprese l’onere di recuperare il contributo statale riconosciuto al committente come forma di sconto fiscale.

Non tutti i lavori di ristrutturazione bagno danno diritto allo sconto in fattura: non è sufficiente, infatti, cambiare i soli sanitari o trasformare la vasca in doccia per avere diritto all’agevolazione fiscale del 50%, ma se questi lavori rientrano in un intervento di ristrutturazione degli impianti, come ad esempio la sostituzione delle tubature e il rifacimento dell’impianto idrico, allora possono essere detratti insieme ai costi delle piastrelle, della rubinetteria idonea al risparmio di acqua e della tinteggiatura delle pareti.


Perché scegliere Bagni Italiani

Bagni Italiani è un’azienda italiana leader nella ristrutturazione bagno da più di 30 anni. Offre un esclusivo servizio “chiavi in mano” di rifacimento bagno: in soli 5 giorni regala un nuovo bagno, moderno e rinnovato con arredi e accessori 100% Made in Italy.

Durante tutti i lavori il cliente ha a che fare con un solo ed unico interlocutore, Bagni Italiani, senza il disagio di dover coordinare fra loro le diverse maestranze necessarie.

L’azienda offre 2 anni di garanzia sull’intero bagno ed il 50% di sconto immediato in fattura grazie alla Cessione del Credito prevista dallo Stato.


Specifiche
Progettazione su misura
Servizio di trasformazione vasca in doccia
Rivestimenti in gres11 modelli
Box doccia12 modelli
Vasche3 modelli
Arredo bagno disponibilesanitari, mobiletti, miscelatori, colonne doccia, placche, aste doccia, kit doccia, termoarredi, accessori
Garanzia2 anni sull’intero bagno ristrutturato
Prezzo: Bonus ristrutturazione bagno
Valutazione: 6.00 / 6
Basato su 1 voti.

Potrebbero interessarti anche:

Scopri il prezzo
Scopri il prezzo
Scopri il prezzo
privacy Condizioni Utenti Condizioni Aziende Azienda Certificata

Leggi notizie interessanti su Bonus ristrutturazione bagno



Ristrutturazioni: previsto in Sardegna un bonus aggiuntivo

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Nella Regione Sardegna in caso di esecuzione di interventi di ristrutturazione è allo studio la previsione di un bonus aggiuntivo del 40%. Ecco di cosa si tratta

No al bonus ristrutturazione se l'edificio è di nuova costruzione

Detrazioni e agevolazioni fiscali - La Corte di Cassazione, con una recente ordinanza chiarisce quali sono i requisiti per poter beneficiare del bonus ristrutturazioni. Vediamo i punti salienti.

Recupero edilizio: detrazione fiscale per prosecuzione di lavori iniziati

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Quali sono i limiti della spesa detraibile in caso di prosecuzione di interventi di ristrutturazione già iniziati. Ecco cosa sostiene l'Agenzia delle Entrate.

Quando e come richiedere il Bonus camino 2021

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Per quali lavori edilizi può essere richiesto il Bonus camino 2021 optando tra le due alternative dello sconto in fattura o della cessione del credito di imposta

Bonus condizionatori 2022: come funziona?

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Il bonus condizionatori 2022 consente di ottenere una detrazione fiscale che va dal 50% al 65% per l'acquisto di un nuovo impianto almeno di classe energetica A+

Sì alla proroga Bonus mobili e bonus verde ma con dei limiti

Leggi e Normative Tecniche - Bonus mobili e bonus verde sono i grandi assenti dalle previsioni del Decreto Rilancio in ambito di sconto in fattura e cessione del credito. Ammessa la detrazione.

In arrivo il bonus per ristrutturare gli impianti elettrici in condominio

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Dal 1° gennaio 2020 i condomini che intendono ristrutturare vecchi impianti elettrici potranno fruire di un contributo fino a 1200 euro. È quanto previsto da Arera

Comunicazione Enea: slitta ad aprile il termine per l'invio dati bonus casa

Detrazioni e agevolazioni fiscali - Slitta la scadenza per la trasmissione all'Enea dei documenti relativi a lavori di ristrutturazione che comportino un risparmio energetico o energia rinnovabile

Proroga Bonus mobili: tutte le novità per il 2022

Detrazioni e agevolazioni fiscali - La Legge di Bilancio 2022 ha prorogato il Bonus mobili fino al 31 dicembre 2024 con delle novità tra le quali emerge la riduzione del limite di spesa massimo